informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come aprire una startup: quello che devi sapere

Commenti disabilitati su Come aprire una startup: quello che devi sapere Studiare a Chieti

Non è un paese per vecchi. Può sembrare il titolo di un film, ma in realtà è un’affermazione che racchiude il senso del cambiamento italiano. Sempre più giovani si chiedono come aprire una startup, nuove imprese che cavalcano l’onda dell’innovazione. Ma da dove iniziare?

Idee vincenti per start up innovative

Dietro una grande impresa c’è sempre una grande idea. Ciò che muove le aziende, piccole o grandi, è quella scintilla che molto spesso scatta quando si è giovani, la voglia di mettersi in gioco.

Ma cos’è una start up esattamente? Il termine è di origine anglosassone, ma il significato può essere sintetizzato così:

Un insieme di persone, costituite o meno in una società o cooperativa, che pianifica e porta avanti azioni capaci di rendere produttiva a lungo termine la propria idea, creando condizioni di sostenibilità e di crescita dell’impresa.

Il cuore di questa definizione è il progetto, individuale o di gruppo, che costituisce la motivazione e la spinta iniziale. Ma subito dopo l’idea c’è bisogno di concretezza, una solida organizzazione e una buona base economica di partenza.

Vita da startupper. La fase iniziale

Giovani, dinamici e motivati. Ma non basta, oltre a queste qualità di partenza cosa serve per aprire una startup? Denaro, non è una novità. Come fare in un periodo economico e sociale di crisi?

Prima regola: stilare una lista dei bisogni di partenza del progetto. Ogni voce corrisponde ad una spesa. In questa fase cerca di concentrarti sull’essenziale, cerca di ridurre al massimo. Nella fase iniziale avrai bisogno di:

  • Permessi (licenze o iscrizioni a categorie)
  • Materiali e strumenti (sia artigianali che digitali, a seconda del tipo di azienda=
  • Registrazioni a eventuali servizi (internet, software, o servizi esterni per l’attività)
  • Collaboratori esterni (professionisti di supporto per competenze necessarie in questa prima fase)

Nella fase preliminare puoi fare a meno di una sede e creare il tuo ufficio a casa, ad esempio. Oppure se scegli di delegare alcune mansioni ad altri professionisti proponi degli scambi con i tuoi prodotti e/o servizi, un ottimo modo per contenere le spese e far partire la macchina del passaparola.

Come mettersi in proprio: il segreto per un esito positivo

come mettersi in proprioNon ci sono cifre e calcoli precisi, chiedersi quanto costa aprire una startup è inutile. Dipende da una serie di fattori estremamente variabili. Il tuo business può partire anche con pochissimo budget e la bella notizia è che può arrivare molto lontano, compiendo un passo alla volta. All’inizio, con pochi clienti, avvia una fase di test, fai sapere alla tua cerchia che stai per metterti in proprio.

La via del successo è in salita, ma dalla vetta si gode di una soddisfazione senza eguali. Per raggiungerla c’è una regola non scritta che rappresenta il segreto di molte aziende che hanno fatto la differenza: fai ciò che ami fare.

Fallo bene, è la tua passione e per questo sarai felice di parlarne con gli altri e diffonderla. Usa i social per comunicare la tua nuova missione e fai circolare la voce che finalmente hai realizzato qualcosa di unico. Marketing e comunicazione a costo zero sono il vantaggio dell’era digitale, sfruttali al meglio.

Metodi alternativi per finanziamenti a nuove imprese

La fase di lancio ha fatto schizzare la tua motivazione alle stelle. Vola basso, o meglio, tieni i piedi ben piantati per terra. Fino a ieri ti sei chiesto come aprire una startup e adesso ti senti un grande imprenditore. Eppure sei agli inizi, sta per arrivare il momento di puntare ancora più in alto. Per crescere hai bisogno di investire. È giunto il momento di trovare dei finanziatori. Alcuni sono molto vicini a te, altri meno, ma tutti possono avere un ruolo rilevante. Ecco a chi rivolgersi per aprire una startup:

  • Parenti e amici. A loro ti lega qualcosa di più del denaro, ma ricordati di offrirgli gli stessi benefici e condizioni che offriresti ad un investitore esterno, ora sei anche un professionista oltre che un figlio o un nipote.
  • Investitore informale. Anche uno di questi soggetti può trovarsi nella tua cerchia. Cerca di individuare la persona giusta al momento giusto, qualcuno che può credere nella tua proposta e scegliere di investire insieme a te. Se non trovi nessuno, esci, partecipa agli eventi del tuo settore e inizia a fare rete.
  • Crowdfounding. È la tendenza del momento, che abbraccia in parte i principi della sharing economy. Tu hai il progetto, scegli una piattaforma on line per renderla pubblica e per trovare persone che desiderano sostenerla con un contributo variabile. Alla realizzazione del progetto i sostenitori ottengono un benefit, oltre al ritorno di soddisfazione per aver preso parte a qualcosa in cui credono fortemente.

La formazione alla base del successo: Master in Startup d’impresa

Finora abbiamo parlato della motivazione, dell’idea e della fase iniziale di progettazione. Bisogna comunque ricordare che per gestire e incrementare le start up innovative, oltre ai finanziamenti alle nuove imprese, c’è bisogno di competenze specifiche. L’entusiasmo aiuta a tenere alto l’umore ma non il fatturato, senza le abilità economiche e gestionali non si va molto lontano.

Chi ha ragionato su come mettersi in proprio sulla base di una profonda formazione ha fatto davvero la differenza al momento dell’azione decisiva. Per trasformare la propensione personale e radicarla in un progetto concreto e produttivo l’Università Niccolò Cusano ha avviato il Master in Start Up d’Impresa. Grazie ad un programma di studio fortemente improntato sullo sviluppo di efficaci capacità manageriali potrai apprendere:

  • L’utilizzo degli strumenti di valutazione finanziaria ed economica
  • Abilità di gestione d’impresa
  • Competenze imprenditoriali innovative
  • Idee, strumenti e fondi di investimento e sviluppo
  • Tecniche e pratiche di web marketing e project work

La ripresa italiana è in mano alle nuove idee che nascono da menti capaci di raccogliere le sfide e di formarsi per costruire imprese di successo. Il Master dell’Università Niccolò Cusano apre nuove prospettiva a chi si è chiesto fino ad ora come aprire una startup senza andare fino in fondo. Ecco, ora è arrivato il momento di agire.  

 

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali