informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come preparare l’esame di macroeconomia: consigli utili da seguire

Commenti disabilitati su Come preparare l’esame di macroeconomia: consigli utili da seguire Studiare a Chieti

Come preparare l’esame di macroeconomia? È un bel dilemma. Sicuramente ad alcuni sembra uno degli esami più tosti in assoluto. Già solo il nome: macroeconomia. Fa pensare a un’enorme mole di libri, appunti, dispense che si accumulano su una grande scrivania, che ti guarda minacciosa. Ma non è una cosa così terribile, anzi, siamo pronti a sostenere che potrebbe essere uno degli esami capaci di cambiarti la vita. In fin dei conti è l’esame di economia che più di tutti ti permette di vedere le cose in prospettiva, in una visione d’insieme necessaria per maturare l’occhio dell’economista. Quindi, sei pronto a buttarti in questa impresa per uscirne a testa alta?

Studiare macroeconomia: come fare

lezioni macroeconomia

Ti sei iscritto alla facoltà di economia con tanto entusiasmo, adesso sei di fronte a un esame impegnativo e ti stai dando per vinto. Siamo qui per sostenerti, ci siamo passati anche noi. Non solo si supera, ma rimane un bellissimo ricordo. Per darti conforto abbiamo pensato di scrivere questo articolo come una guida per affrontare l’esame di macroeconomia, per studiare in modo equilibrato anche un esame difficile. Prima di iniziare ci teniamo a dire che non crediamo nei miracoli. Devi studiare, questo è certo. Senza una dose del tuo impegno non possiamo garantire un bel nulla. Fiduciosi della tua buona volontà ecco quali sono i consigli da seguire:

  • Seguire le lezioni
  • Evitare riassunti
  • Non imparare a memoria
  • Ripetere con parole proprie
  • Scegliere uno schema

Lezioni di macroeconomia: seguile!

Noi crediamo che sia importante seguire le lezioni. Ci crediamo talmente tanto che le nostre lezioni sono sempre disponibili per i nostri studenti, ventiquattro ore su ventiquattro. Studiare presso un’Università Telematica ha i suoi vantaggi, non credi? In ogni caso, prima di piombare nello sconforto a ridosso dell’esame pianifica con anticipo le mosse che ti porteranno a incassare un bel trenta. Prima fra tutte: segui le lezioni. Seguire le lezioni di economia ti leva la metà del fardello che dovrai sobbarcarti a ridosso dell’esame. Le spiegazioni dei professori valgono come l’oro, perché grazie a loro hai l’opportunità di comprendere più dettagliatamente i vari argomenti. Preparare macroeconomia da casa risulterà più semplice, perché:

  • Avrai una panoramica dettagliata delle tematiche
  • Avrai preso appunti che torneranno utili allo studio

Riassunti di macroeconomia: meglio di no

Macroeconomia non è difficile, forse è lunga da studiare, ma non difficile. Anche se i libri sono tanti evita come la peste quell’abitudine tipica degli studenti di materie umanistiche: i riassunti. I riassunti di economia sono inutili come la pizza quattro formaggi con il tonno. C’è chi ci ha provato anche con diritto privato e ha rischiato la pazzia. Non si può fare.
Per studiare macroeconomia bisogna comprendere i grafici, non riscrivere la pappardella. Devi saperli interpretare e puoi farlo solo se hai un buon metodo di studio, graduale ed approfondito. Certo, probabilmente lo stai affrontando al primo anno e non hai ancora tutta questa dimestichezza con un metodo infallibile, ma questo è un buon momento per iniziare. No ai riassunti e sì agli schemi. Schematizza tutto quello che riesci a schematizzare: lezioni dei professori, capitoli del manuale, dispense di approfondimento.

Studiare macroeconomia, ma non a memoria

L’uso degli schemi ti consentirà di non fare un secondo clamoroso errore che molti studenti si portano dietro direttamente dal liceo: imparare a memoria. Se avessero come ambizione quella di entrare in un coro di pappagalli sarebbe plausibile, ma se vogliono diventare economisti la strada per il successo è un’altra. Capire fin da subito che dietro ci dev’essere la comprensione dei concetti è il primo passo. I termini che non conosci vanno approfonditi su un dizionario, i passaggi più ostici analizzati tramite l’uso di fonti più specifiche, i colleghi di corso sono una fonte inesauribile di chiarificazione, non esitare a chiamarli per chiedere maggiori dettagli su quello che non hai ancora capito bene.

Imparare a ripetere prima dell’esame

Imparare a memoria è un conto (e abbiamo capito che non si fa), imparare a ripetere è un altro. Ripetere è importante, soprattutto se non sei una persona molto sicura di sé stessi e temi di incepparti in sede d’esame. L’esposizione è una parte importante, soprattutto quando si deve affrontare un esame orale. Anche per lo scritto, in realtà.

Prima della data fatidica chiudi tutti i libri (anche le dispense, gli appunti e il corredo di fonti a cui hai attinto) e prova ad esporre a parole tue i temi importanti (quelli che hai precedentemente schematizzato). Quando si ripete per un esame di macroeconomia si può anche partire dai grafici. Prepara delle schede con i grafici, stampale, e illustrale a parole tue, vedrai che piano piano (o anche rapidamente) entrerai nel vivo della materia, inizierai a padroneggiarla.

Schema per studiare economia

In questo paragrafo vogliamo darti qualche dritta su come studiare economia. Puoi agire in modo strategico e pianificare l’esame in un momento in cui sai di avere abbastanza tempo a disposizione per affrontarlo al meglio. Lo schema vincente è sempre quello che ti porta a fare le cose con calma e senza l’ansia dell’ultimo momento. Non mescolare esami economici e giuridici insieme. È normale che dentro la facoltà di economia si parli anche di giurisprudenza, ma sicuramente tenere nella stessa sessione d’esame una sola disciplina è più funzionale. La tua mente si immergerà nei concetti e nel linguaggio di una sola materia e sarà più semplice fare collegamenti e assorbire le nozioni. Se ancora non hai buone doti organizzative cerca di rimediare, chi ben comincia è a metà dell’opera.

Studiare economia all’Università Telematica Niccolò Cusano

appunti macroeconomia

L’Università Niccolò Cusano ha scelto di fornire una programmazione accademica che rispondesse alle esigenze del mercato del lavoro e alle richieste del suo target. Crediamo nella formazione a distanza, da sempre. Ci crediamo perché seguiamo da vicino i progressi degli Stati in cui l’e-learning è ormai una realtà consolidata, come gli Stati Uniti.

Ma non c’è bisogno di andare negli States per fare questa esperienza. In Italia, e in Abruzzo, ci abbiamo puntato noi. A Chieti è possibile studiare economia a distanza, seguendo un corso di laurea triennale in Economia e Commercio.

Un percorso formativo che abbraccia anche in Economia Aziendale, che diversamente dalle università tradizionali non impone l’obbligo della frequenza. Soprattutto per coloro che vogliono specializzarsi senza abbandonare i propri impegni di lavoro o costringendosi ad una pesante vita di pendolarismo.

Nel portale dell’Università sarà possibile frequentare le lezioni in streaming a qualsiasi ora del giorno e della notte, e come dicevamo prima, questo rappresenta un enorme vantaggio.

L’obiettivo finale è quello di formare persone qualificate, eccellenze che possono investire nel proprio futuro con una marcia in più. Imprese e pubbliche amministrazioni sono costantemente alla ricerca di futuri professionisti con una buona preparazione economica, e la crisi degli ultimi dieci anni ha lasciato il segno anche in questo senso. Abbiamo urgente bisogno di persone che studiano economia.

Per coloro che hanno già terminato un corso di laurea triennale è attivo un corso di laurea magistrale in Economia. Se pensi che le tue opportunità di lavoro si potrebbero moltiplicare è sicuramente un’idea vincente. Dai un’occhiata al nostro sito e valuta tu stesso quali sono i vantaggi proposti. Un’alta formazione direttamente a casa tua, senza doverti spostare e accedendo a una proposta di qualità in ogni momento.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali