informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come trovare la concentrazione per studiare: 3 tecniche infallibili

Commenti disabilitati su Come trovare la concentrazione per studiare: 3 tecniche infallibili Studiare a Chieti

Ci sono numerose tecniche che ti permettono di capire come trovare la concentrazione senza disperdere energie mentali e focalizzandoti in modo strategico sugli obiettivi di studio. In questo articolo ti vogliamo segnalare tre tecniche che crediamo possano aiutarti a trovare il modo per raggiungere risultati ottimali senza mai perdere il focus.

Trovare la concentrazione per studiare

tecniche per la concentrazioneQuante volte ti è capitato di stare chino sui libri ore per poi renderti conto che la metà del tempo l’hai spesa a guardare le notifiche sul cellulare oppure ad alzarti per fare numerosi spuntini o mettere a posto quel libro lasciato nel posto sbagliato. Sono tutti scherzi della mente, dovuti anche al fatto che non siamo più abituati a focalizzare l’attenzione su una cosa per volta. Viviamo in una società in cui siamo sottoposti costantemente ad una miriade di stimoli. La mente lo sa e cerca di sviare quanto più possibile da una sola cosa, specialmente quando si deve impiegare l’energia mentale per un’attività impegnativa, soprattutto quando serve la concentrazione per lo studio.

Cerchi di giustificare te stesso, dicendoti che domani andrà meglio. Ma il giorno dopo stessa storia, stesso film. Ancora le ore scorrono sull’orologio e tu non trovi la forza per adottare un metodo per concentrarti a studiare. Via il panico e il senso di colpa, c’è ancora speranza. Siamo qui per fornirti consigli utili su come mantenere l’attenzione attiva e non perdere di vista le scadenze in vista degli esami del tuo corso di laurea.

Tre tecniche per concentrarsi per studiare

La capacità di concentrazione non è detto che sia innata, probabilmente è qualcosa su cui puoi lavorare. Anzi, sicuramente. La psicologia si è espressa più volte sul tema. Il cervello è un muscolo e questo muscolo può essere allenato, contribuendo a rafforzare tutte le sue vastissime possibilità.

Per migliorare la soglia di attenzione che ti serve nello studio puoi utilizzare delle strategie molto efficaci, messe a punto da esperti in questo settore, come i mental coach e appunto gli studiosi di psicologia. Tecniche che possono essere sfruttati in diversi contesti, non solo per lo studio ma anche per il lavoro, lo sport e tutte le attività in cui è necessario essere attenti, vigili e produttivi.

Abbiamo studiato su diverse fonti prima di scrivere quest’articolo su studio e concentrazione e abbiamo selezionato le migliori tecniche di concentrazione, quelle che ci sono sembrate più efficaci, quelle che anche i nostri studenti applicano per gli esami di facoltà.

Ecco quali sono:

  • Tecnica mindfullness
  • Tecnica del pomodoro
  • Lettura concentrata

Analizziamone una per una, sicuramente troverai quella che fa per te.

La mindfulness per concentrarsi a studiare

Non stiamo parlando precisamente di un metodo per la concentrazione ma di una pratica di meditazione. Sì, meditazione, hai capito benissimo. Anche qui non ci dovrebbe essere il bisogno di scomodare eminenti studiosi per affermare che la meditazione apporta numerosi benefici a livello mentale e su molti altri aspetti della vita quotidiana. Ti ricordi quello che ti abbiamo detto poco fa? Soprattutto in quest’epoca dove siamo costretti a mantenere un ritmo di lavoro forsennato e siamo tutti vittime del multitasking faro spazio per trovare la concentrazione è cosa buona e giusta.
Alcuni credono che la meditazione sia un’abitudine un po’ hippie e new age, ma anche nelle aziende hanno riscontrato che i ritmi e le prestazioni di lavoro migliorano notevolmente se si consente ai dipendenti di trovare uno spazio per la meditazione.

Come applicare questa constatazione allo studio? Cosa c’entra la meditazione con la capacità di studiare senza distrazioni? C’entra eccome, imparare a lasciar andare i pensieri, a farli scorrere senza bloccarli porta ad uno stato di benessere comprovato. Se non l’hai mai sperimentato ti suggeriamo di iniziare oggi stesso, può essere per te una piacevole scoperta e un metodo efficace per imparare a concentrarti in qualsiasi occasione.

Tecnica del pomodoro per attenzione e concentrazione

metodi per concentrarsiLa tecnica del pomodoro è ormai sulla bocca di tutti: manager aziendali, coach, professori universitari e anche studenti. Capita di aver bisogno di un ritmo di lavoro controllato, preciso e soprattutto produttivo. Non solo capita, a volte è proprio una questione vitale. Quando la data del tuo esame è tra dieci giorni e tu hai un enorme quantità di materiale da studiare cosa pensi di fare? Sì, esatto, darti da fare. Ma un conto è dirlo, un altro è farlo davvero.

La tecnica del pomodoro è una tecnica di gestione del tempo, perché ha a che fare con la concentrazione te lo diciamo tra poco. Uno degli aspetti che la rendono così apprezzata e utilizzata è senz’altro la semplicità di applicazione. Come funziona?

  • Focalizza l’attività da compiere
  • Imposta un timer per venticinque minuti
  • Lavora sull’attività finchè il timer non avrà suonato
  • Riposa cinque minuti
  • Completati cinque timer puoi prendere una pausa lunga (30 minuti)

Sembra veramente semplice, no? Lo è, ma il valore aggiunto di questa tecnica è un altro. Chi l’ha applicata scrupolosamente, sulla base delle indicazioni fornite da Cirillo, avrà notato quanto si insite sul monitoraggio delle distrazioni. Nei libri e nel materiale informativo riguardante la tecnica del pomodoro esiste una sezione appositamente pensata per tenere conto di quante e quali distrazioni non ti permettono di mantenere la concentrazione. Questo è indubbiamente il discorso più interessante. Monitorando le distrazioni puoi fare le seguenti cose:

  • Comprendere quali attività sono indispensabili
  • Spostarle in altre fasi della giornata in cui non lavori
  • Accorparle in gruppi di task da calendarizzare e gestire in modo organizzato

Un vero strumento di consapevolezza, perché prima di trovare la concentrazione per studiare è utile sapere quali sono le cose che ti impediscono di mantenerla e come agiscono sul tuo ritmo di studio.

Studio e concentrazione: la lettura concentrata

Lettura veloce, lettura efficace, lettura trasversale. Quanti metodi di lettura esistono? Di questo abbiamo sentito parlare spesso da un autorevole studioso di tecniche di studio. Viene chiamata così proprio per distinguerla da quelle attività che prevedono una lettura rapida ma meno attenta. No, questo proposta parte proprio dal presupposto contrario. Leggere con concentrazione, anche senza fretta, per ottenere un risultato sicuro e una maggiore comprensione del tema studiato.

Come funziona? Facciamo un esempio per spiegare a uno studente tipo come applicarla allo studio di una disciplina. Mettiamo che sta per studiare un manuale di economia.

  • Leggi un paragrafo
  • Sintetizza il senso in venti parole

Le indicazioni di base sono soltanto due, sono poche secondo te? No, perché in queste due attività si concentra tutto lo sforzo e la possibilità di un risultato di livello. Solo se ti sarai dedicato a leggere con attenzione riuscirai a sintetizzare un intero paragrafo in una sola frase. Sembra difficile, lo è. Ma solo all’inizio, con il tempo allenerai la tua capacità di sintesi e riuscirai a svolgere il compito in meno tempo.

Con il tempo ti stupirai di quanto sarai diventato bravo a concentrarti e di come le tue sinapsi sono in grado di lavorare alacremente per tirare fuori la comprensione sintetica ed esaustiva di un testo anche complesso. Per ottenere questi risultati serve un po’ di disciplina, aiutati con la tecnica del pomodoro di cui abbiamo già parlato.

Abbiamo descritto le tecniche di concentrazione che abbiamo ritenuto più idonee all’applicazione nello studio. Ognuno ha le sue tecniche e i suoi metodi ma tentare anche altre strade può essere stimolante e arricchente. Speriamo che la tua nuova energia mentale, lucida e brillante, possa spianarti la strada nella vita.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali