informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Cosa fa il medico estetico? Mansioni e responsabilità

Commenti disabilitati su Cosa fa il medico estetico? Mansioni e responsabilità Studiare a Chieti

In questo articolo cercheremo di fare chiarezza su cosa fa il medico estetico. Questa figura professionale si occupa della correzione dei difetti estetici dal punto di vista chirurgico. Eppure ci teniamo a sottolineare che il supporto e l’intervento di tipo medico hanno grande importanza anche da altri punti di vista, in primis quello psicologico e quello sociale. Ma procediamo per gradi, andiamo prima a definire il campo di applicazione e quali sono le mansioni e le responsabilità principali del medico estetico.

Medicina estetica: cos’è

La medicina estetica è una branca della medicina, di tipo internistico, dedicata al miglioramento della qualità della vita di chi percepisce disagio o desidera intervenire su un inestetismo. La rilevanza di questa branca sta proprio in questo focus sulla qualità della vita, che si rapporta a un concetto di salute ampio e trasversale, olistico, riguardante varie dimensioni della persona.

La medicina estetica non si occupa soltanto di interventi conseguenti ma muove i suoi presupposti a partire da un approccio attento alla prevenzione e al trattamento dell’invecchiamento generale e cutaneo per la correzione degli inestetismi di tutto l’organismo.

Il medico estetico si specializza in medicina estetica. L’iter formativo inizia con la laurea in medicina, condizione imprescindibile per qualsiasi specializzazione in campo medico. Alla laurea segue appunto la specializzazione in uno specifico campo medico e in seguito a questa specializzazione un diploma post-laurea a indirizzo estetico, un master post universitario che si concentra esclusivamente su queste tematiche.

La formazione post universitaria permette al medico di assumere l’approccio e le conoscenze necessarie per affrontare la riduzione degli inestetismi attraverso trattamenti di diverso tipo. L’inestetismo viene considerato all’interno di una visione ampia, in cui può rappresentare il sintomo o il segnale di un problema di salute e non solamente e semplicemente un difetto estetico. È molto importante questo tipo di visione, perché stiamo sempre e comunque parlando di una branca della medicina. Per questo spesso e volentieri i medici estetici oltre ad intervenire concretamente sul difetto estetico suggeriscono e caldeggiano un comportamento salutare e virtuoso che include modifiche dello stile di vita, abitudini alimentari sane e presa in considerazione dei fattori ambientali che possono acuire gli effetti dell’invecchiamento sul corpo.

Descrizione della medicina estetica

correzione degli inestetismiCome stiamo cercando di spiegare la medicina estetica si occupa anche della costruzione e ricostruzione dell’equilibro psicofisico di un individuo sano. La salute del corpo è strettamente connessa alla salute mentale. Chi prova disagio a causa di inestetismi può percepire un abbassamento dell’umore che modifica la percezione della vita quotidiana e può implicare azioni gestionali della vita quotidiana particolarmente impattanti per tenere sotto controllo l’invecchiamento generale e cutaneo.

Il medico estetico spesso raccoglie richieste di correzione degli inestetismi, ma soprattutto prescrizioni su quali pratiche possano condurre un miglioramento della qualità della vita per l’età che si sta vivendo e su come mantenere una condizione fisica e mentale ottimale.

Quindi, possiamo affermare che la medicina estetica interviene su diversi livelli: trattamento multidisciplinare delle disgrazie fisiche, trattamento delle alterazioni estetiche di tipo costituzionale, intervento sulle conseguenze estetiche e psicologiche delle malattie e degli inestetismi traumatici. Ma soprattutto, lo ribadiamo ancora una volta, il medico estetico interviene per consentire al paziente di raggiungere e mantenere uno stato di salute inteso, come condizione di benessere psicologico e fisico e non come assenza totale di malattia. Questo punto di vista è quello perseguito ormai da tempo dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.

La medicina di tipo estetico può essere conferma e rafforza gli assunti della medicina preventiva, correttiva, restitutiva e riabilitativa a sfondo sociale, con forte approccio umanistico e internistico.

Master biennale II Livello in Medicina estetica, rigenerativa e anti-aging

Qual è la formazione richiesta ai medici estetici? Ne abbiamo tracciato le linee essenziali poco sopra. Molte università propongono master universitari, in particolare l’Università Niccolò Cusano a Chieti e in altre città promuove master universitari on line rivolti ai laureati in Medicina e Chirurgia. Una delle proposte di maggiore interesse per chi vuole diventare medico estetico è il Master biennale II Livello in Medicina estetica, rigenerativa e anti-aging – Medicina Accademica e Medicina Biologica: procedure a confronto e loro possibile integrazione in Medicina Estetica.

Il master si propone di formare i futuri medici estetici a un approccio globale che sappia trasmettere e rafforzare le capacità di valutazione dello stato di salute del paziente, inquadrando le problematiche medico-estetiche.

L’individuazione di tali problematiche viene affrontata tramite terapie utili a risolvere i problemi tramite le linee guida della Medicina Accademica e della Medicina Biologica, riducendo al massimo la possibile insorgenza di effetti collaterali e complicanze, e avvalendosi anche della collaborazione con altre professionalità mediche.

Il master corrisponde a 120 CFU, ha durata biennale ed è aperto a coloro che hanno conseguito la laurea secondo gli ordinamenti didattici più recenti.

La frequenza di questo master per i laureati in Medicina e Chirurgia assicura i requisiti richiesti per l’iscrizione al registro di Medicina Estetica.

Credits foto in evidenza: Depositphotos.com – Syda_Productions

Credits foto 1: Depositphotos.com – poznyakov

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali