informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Energia meccanica: quello che devi sapere

Commenti disabilitati su Energia meccanica: quello che devi sapere Studiare a Chieti

In questo articolo ci concentreremo sull’energia meccanica e sulle teorie e teoremi che regolano il movimento e la potenza di un corpo. Si tratta di concetti importanti della Fisica, applicabili e applicati nell’Ingegneria e in molte altre discipline. L’energia meccanica è assimilabile e connessa all’energia cinetica. Iniziamo questo viaggio nelle definizioni dei diversi concetti.

Definizione di energia meccanica

Quando parliamo di questo principio fondamentale ci stiamo riferendo all’energia di un corpo, definita con la lettera o simbolo E, che si ottiene sommando l’energia cinetica e l’energia potenziale. La formula che illustra questo valore è la seguente:

E = K + U

Ma attenzione! Chiunque possieda solide nozioni di Fisica è a conoscenza del fatto che un’energia ha la possibilità di trasformarsi in un’altra tipologia di energia. Ma in questo paragrafo concentriamoci su quella meccanica. Nonostante si ottenga dalla somma di K (energia cinetica) più U (energia potenziale) non si tratta di una nuova forma di energia, ma solo della soma di queste due, che possiede un’unità di misura specifica, espressa in joule.

Perché è utile definire l’energia meccanica? Perché il rapporto tra l’energia potenziale e cinetica riveste grande importanza per lo studio del principio di conservazione dell’energia.

Il lavoro (energia trasferita ad un corpo tramite le forze che agiscono su di tale corpo) modifica l’energia cinetica di un corpo.

Tipi di energia

Entrando in contatto con il concetto di energia potenziale siamo anche a conoscenza del fatto che una forza conservativa (quando il lavoro prodotto da tale forza lungo un cammino delimitato è nullo) è uguale alla differenza di energia potenziale cambiata di segno.

Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma, questa massima che si è spinta fino al limite del filosofico, in realtà è parte del mondo della fisica. Cercheremo di darti una definizione più chiara:

Il principio di conservazione dell’energia afferma che l’energia non si crea e non si può distruggere. Viene invece trasformata, passando da una forma all’altra senza perdere la sua quantità totale, in un rapporto costante.

Ecco quali sono le forme che può assumere l’energia:

  • Energia muscolare
  • Energia idrica
  • Energia chimica
  • Energia termica

Ed ecco un esempio di principio di conservazione. L’energia termica solare provoca evaporazione dell’acqua che crea tramite calore forma le nuvole. Le acque piovane alimentano le dighe scorrendo velocemente tramite le condutture e causando il movimento delle pale, in questo caso l’energia potenziale si trasforma in cinetica, ma addirittura si produce energia meccanica che si trasforma in energia elettrica.

Esempi di applicazione

energia cinetica esempiLa stretta relazione tra energia meccanica ed energia cinetica è dimostrabile con un esempio. Una palla posta in bilico su un piano sfrutterà il massimo dell’energia potenziale ma non avrà nessuna energia cinetica. Nel momento in cui la palla cade da un piano aumenterà l’energia cinetica e quella potenziale diminuirà. Quando la palla giunge a terra avrà toccato il massimo della sua energia cinetica e avrà energia potenziale pari a zero. Questo valore e relazione costante che intercorre tra le due energie è proprio l’energia meccanica.

Possiamo quindi trarre un’importante conclusione:

Se non vi è attrito l’energia meccanica di un corpo, che si ricava dalla somma tra potenziale e cinetica, si presenta costante, queste due si trasformano in modo continuativo l’una nell’altra senza modificare il loro valore complessivo

Nozioni base di energia cinetica

Non si può parlare di energia meccanica senza approfondire la cinetica, che si concentra sullo studio del moto dei corpi, cruciale per tutto il mondo della Fisica e non solo. Prima abbiamo introdotto il concetto di lavoro, definendolo. La forza che sposta e muove un corpo dipende comunque da altri due elementi di grande importanza: la velocità del corpo e la sua massa. L’energia cinetica è proporzionale alla massa del corpo (m), moltiplicata per il quadrato della sua velocità di movimento (v). Quando un corpo arresta il suo movimento e si ferma annulla l’energia cinetica.

È importante distinguere due tipi di energia cinetica:

  • Traslazionale
  • Rotazionale

La prima riguarda il movimento che corrisponde allo spostamento dell’oggetto stesso.

La seconda è una rotazione.

Quest’energia si definisce in joule.
Tutti questi concetti sono alla base di straordinarie rivoluzioni nel mondo odierno. L’approfondimento di studio in tali discipline sta aprendo grandi opportunità di applicazione, soprattutto in ambito ingegneristico ed energetico. Un esempio interessante è quello della discoteca che ha applicato alla pavimentazione un sistema di produzione di energia elettrica tramite quella cinetica.

Si tratta dell’Energia Sostenibile di Pavimentazione, una soluzione destinata ad essere sempre più richiesta grazie all’indice di sostenibilità ambientale e al fatto che consente di ottenere elettricità senza produrre inquinamento.

Studiare ingegneria: nuove frontiere dell’energia

Se questi scenari ti appassionano devi poter trovare il contesto in cui studiarli e applicarli. Grazie all’Università Telematica Niccolò Cusano hai l’opportunità di studiare tutto questo comodamente a casa tua, ma senza rinunciare alla qualità di un programma di studi in grado di fornirti un titolo valido e riconosciuto.

Per la città di Chieti sono attivi corsi di laurea in Ingegneria per diversi indirizzi di interesse, dall’Agroindustriale al Gestionale, non ti resta che approfondire la navigazione e scoprire i grandi vantaggi dell’e-learning, che ti permette di lavorare e studiare insieme, oppure di studiare e basta, ma senza le incombenze di una vita quotidiana fatta di spostamenti.

Quanto detto finora è solo un assaggio delle nozioni di Fisica che riuscirai ad apprendere e padroneggiare una volta frequentate le prime lezioni on line, immagina quante altre cose potrai imparare a fare. Buon lavoro!

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali