informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come scegliere l’argomento della tesi di laurea in ingegneria? I primi passi da fare

Commenti disabilitati su Come scegliere l’argomento della tesi di laurea in ingegneria? I primi passi da fare Studiare a Chieti

La scelta dell’argomento della tesi di laurea in Ingegneria pone lo studente in una condizione difficile. Una disciplina così vasta, quale tema sarà quello giusto? Non è sempre così, molti studenti arrivano alla sessione di tesi con le idee ben chiare rispetto a ciò che vogliono approfondire. Hanno dato diversi esami e tra questi hanno trovato argomenti di Ingegneria molto stimolanti, specifici di alcune branche. A volte sono i professori stessi ad indirizzare il nucleo della tesi di laurea. Ma se così non fosse, e se tu stessi esattamente in quel girone dell’inferno degli eterni indecisi e dubbiosi, entriamo in campo noi. I nostri suggerimenti ed esempi di tesi in ingegneria ti aiuteranno a fare maggiore chiarezza e a mettere a fuoco esattamente il tema intorno al quale si svilupperà la tua tesi.

Tesi di laurea in Ingegneria: come scegliere l’argomento

su cosa fare la tesi di ingegneriaBene, sei qui perché cerchi spunti. Prima di darti dei veri e propri esempi di tesi in ingegneria tentiamo di fare un breve percorso verso l’individuazione di un tema che ti possa stimolare e dare modo di mostrare le tue competenze in materia. Ci sono dei passi da fare per restringere il campo delle infinità possibilità che ti si parano davanti e puntare dritto verso un tema, una ricerca, un approfondimento. Di seguito te li illustriamo, per accompagnarti in questo percorso nel migliore dei modi.

Innanzitutto, torniamo leggermente indietro nel tempo. Sono passati anni da quando ti sei iscritto all’università, anni dal tuo primo esame. Ma ci sono intere parti di questa esperienza che sono ancora molto chiare. Quell’esercitazione in particolare, quell’approfondimento particolarmente stimolante. In tutti questi anni (guarda il tuo libretto degli esami) ne hai fatta di strada. In questo strada ci sono alcuni tratti in cui hai brillato di più. Sono gli esami delle materie che hanno maggiormente suscitato il tuo desiderio di apprendimento e scoperta. E molto probabilmente sono gli esami che ti indicano quali argomenti puoi selezionare.

Dunque il primo passo da fare è questo: scorrere la lista degli esami che hai fatto, verificare quali sono quelli in cui hai ottenuto i voti e i risultati migliori e ritornare sul programma che hai studiato per sostenerli. Prendi carta e penna, e appuntati due o tre elementi che tuttora ti colpiscono.

Argomenti della tesi in ingegneria: chiedere ai professori

Questi esami, per cui hai studiato tanto, oltre ad averti permesso di studiare e apprendere nozioni utilissime per il tuo background, ti hanno messo in contatto con i docenti. Professionisti del settore, esperti e formatori, i professori svolgono un ruolo molto rilevante nel percorso per scegliere gli argomenti della tesi in Ingegneria. Il rapporto con il professore può modificare tutto l’andamento, la preparazione e la discussione della tesi. Dev’esserci una buona dose di stima reciproca, un certo feeling.

Se non ancora la più pallida idea di quali argomenti di ingegneria scegliere per la tesi può direttamente rivolgerti al professore di una delle materie che desideri approfondire. Molto spesso i professori hanno una lista di argomenti da suggerire agli studenti. Può essere un modo per evitare di perdere la testa andando alla ricerca di spunti, puoi dimezzare il tempo da impiegare per stabilire su cosa fare la tesi di laurea chiedendo direttamente a qualcuno, di molto più esperto di te, che ha già tutti gli argomenti belli che pronti.

Scrivere la tesi in Ingegneria: gli spunti

esempi di tesi in ingegneriaAnzi, forse non sai che moltissime Università e rispettive Facoltà di Ingegneria dedicano una pagina del sito o elaborano specifici documenti finalizzati a raccogliere le idee e gli spunti per la tesi derivanti dai professori interni ai corsi di laurea.

Spesso i docenti portano avanti ricerche nel corso degli anni. Tali ricerche necessitano di studenti che se ne occupino, sviluppandole e aggiornandole. Per dare la possibilità agli studenti di lavorare su progetti interessanti, originali e seri la facoltà cerca di mettere in contatto diretto la domanda con l’offerta. Esistono specifiche pagine che indicano argomenti di tesi in Ingegneria Ambientale, Meccanica, Informatica, con il dettaglio delle modalità di sviluppo della ricerca, il nome del docente referente e molte altre informazioni utili.

Argomenti per tesi in Ingegneria: Compilativa vs Sperimentale

Abbiamo parlato fino ad ora in termini aperti e generici, senza fare una distinzione precisa neanche tra tesi di laurea triennale e tesi di laurea specialistica. Diciamo che quanto abbiamo affermato fino ad ora è valido in entrambi i casi.

Ma una distinzione che ci sentiamo di fare è quella tra tesi compilativa e sperimentale. Le due modalità si differenziano di tanto. La prima è una tesi prettamente teorica, finalizzata a produrre una panoramica esaustiva sulle riflessioni, il pensiero, le teorie e le ricerche riguardanti un determinato argomento. La seconda è pratica, basata sull’approccio più diretto, sull’analisi di casi di studio, su projet work che affrontano situazioni e reali, o simulate, ma comunque volte a un’applicazione immediata e documentata.

In Ingegneria le tesi di laurea spesso sono sperimentali, gli studi teorici di questa disciplina sono sempre interessanti e svolgono un ruolo essenziale di sostegno e conferma, ma sono rilevanti in quanto garantiscono l’applicabilità di un metodo, di uno strumento, di un progetto.

Anche presso la facoltà di Ingegneria a Chieti gli studenti si indirizzano prevalentemente su tesi di tipo sperimentale, diversamente dagli studenti che preparano la tesi in giurisprudenza, anche se siamo a conoscenza di tesi compilative di tutto rispetto, anzi, meritevoli di plauso per aver dato ancora maggior spessore agli studi ingegneristici, dedicano uno sguardo profondo.

Esempi di tesi in Ingegneria

Infine, per agevolare la riflessione sulle possibilità di scelta da sviluppare per discutere la tesi su argomenti interessanti in Ingegneria, abbiamo estrapolato una lista molto ben fatta, piena di spunti da cui attingere.

  • Sensori per il monitoraggio di gas: Analisi di letteratura e di mercato sulle diverse tipologie di sensori di gas
  • Digital twins per Industria 4.0: Sviluppo di un dimostratote di digital twins in ambito Industria 4.0, composto di un modello virtuale (Anylogic) e di un modello reale (Lego Mindstorm set)
  • Comparazione tra tool di analisi qualitativa di ausilio a piattaforme di machine learning: Approfondimento di tecniche automatizzate di analisi qualitativa, text mining e machine learning
  • Applicabilità delle caditoie filtranti: Analisi delle tipologie di caditoie filtranti, dei relativi costi di fornitura, della loro applicazione e gestione, e delle problematiche connesse principali.
  • Analisi funzionale e tipologica, applicabilità, e benefici dei sistemi di fitodepurazione per il trattamento/recupero delle acque reflue domestiche e/o di prima pioggia
  • Le opere di sistemazione idraulico/forestali per la mitigazione del rischio idrogeologico: Analisi dei principali sistemi di difesa dei bacini montani e dimensionamento idraulico/strutturale di un sistema di briglie
  • Identificazione dei parametri costitutivi per continui ordine superiore. Simulazione di strutture bidimensionali con geometria data e analisi dei risultati. Prerequisiti: utilizzo software di simulazione anche di natura commerciale come SAP2000 o altro
  • Modellazione di un esperimento (già svolto in laboratorio) di massa impattante una trave: Simulazione di strutture semplici ma con interazione di tipo “impatto”.
  • Cupole: l’arte incontra la tecnica. La Scienza e la Tecnica delle Costruzioni, le modalità realizzative, i dispositivi di cantiere e provvisionali, le disposizioni di sicurezza dietro la realizzazione delle strutture tridimensionali

La tesi di laurea resterà nel tempo, a dimostrare e confermare un percorso di formazione universitaria, che ci auguriamo sia capace di fornire la spinta giusta e concreta verso il mondo del lavoro.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali